fbpx

Uscire dalla zona di comfort: perché è essenziale per la crescita degli adolescenti

Comfort-Zone
Picture of Rebeca Dal Piaz

“Il luogo tra la tua zona di comfort e il tuo sogno è dove si svolge la vita.”

Helen Keller

Ho passato l’estate a contatto con i ragazzi che hanno vissuto l’esperienza di uno dei nostri tanti campus estivi, durante i quali abbiamo affrontato argomenti importanti e di vario genere con lo scopo di guidarli nell’adolescenza, crescendo e divertendoci. Tra i tanti temi trattati ce n’era uno che faceva da luogo comune di partenza: la ZONA DI COMFORT. 

La comfort zone può essere definita come quella condizione mentale, una sorta di confine, in cui si prova un senso di familiarità e protezione. Quando siamo al suo interno, viviamo nel pieno controllo di chi siamo e di cosa stiamo facendo, perché è a noi conosciuto e non produce ansia o stress. Siamo a nostro agio, ci sentiamo capaci di gestire la nostra vita e i nostri problemi.

Rappresenta la normalità, la routine che creiamo giorno dopo giorno e che fa da regina. E non per forza è una cosa negativa, eh! Tutto ciò che non disturba, irrita, infastidisce, stressa o non ci fa mettere le mani nei capelli… è comfort.

In questo articolo esploreremo l’importanza di espandere la propria zona di comfort e ci soffermeremo su come questa sfida possa essere particolarmente rilevante per gli adolescenti di oggi, spesso bloccati dalla paura del rischio, del salto nel vuoto, del camminare su una strada che non si conosce.

Perché dovresti espandere la tua zona di comfort?

Se da un lato la propria zona di comfort può offrire una sensazione di sicurezza, dall’altro può fungere da trappola come luogo in cui si tende a stagnare, perdendo le opportunità di crescita. 

Uscire dalla zona di comfort, infatti, è essenziale per la crescita personale: offre la possibilità di sfidare noi stessi e nostri limiti e ci spinge a provare nuove esperienze ed emozioni, grazie alle quali possiamo sviluppare competenze che erano in noi latenti o che non avevamo semplicemente mai avuto il coraggio di esprimere. 

Inoltre, la zona di comfort è la chiave per raggiungere il proprio successo: per ottenerlo, non puoi far altro che metterti in gioco in ogni sfida che ti sottopone la vita, spesso e volentieri andando contro quella sensazione di riluttanza, quella che ti viene dalla pancia quando devi fare qualcosa che non vuoi, quella cosa che tendi a rimandare, forse per pigrizia o per paura. 

Infine… nessun rimpianto: uscendo dalla zona di comfort si avranno meno rimpianti in futuro, poiché limitarsi a fare sempre le stesse cose e a tenere sempre lo stesso stile di vita è come vivere un loop infinito che non ti porterà mai alla crescita.

“Tra vent’anni sarete più delusi per le cose che non avete fatto che per quelle che avete fatto. Quindi levate l’ancora, allontanatevi dal porto sicuro, prendete con le vostre vele i venti. Esplorate, sognate, scoprite!”

Jackson Brown Jr.

La paura di uscire dalla zona di comfort negli adolescenti

Al giorno d’oggi, molti adolescenti sembrano trovarsi intrappolati nelle loro zone di comfort. Passare ore al telefono, sdraiati sul divano a guardare la propria serie tv preferita o giocare ai videogiochi, oppure uscire sempre con lo stesso gruppo di amici, sono luoghi comuni delle comfort zone adolescenziali.

Questo è dovuto a una serie di fattori, tra cui la pressione sociale, la paura del fallimento e l’ansia. Eppure, uscire dalla zona di comfort è fondamentale per la loro crescita e il loro sviluppo.

  1. Pressione sociale: gli adolescenti possono sentirsi costretti a seguire la massa e a conformarsi per paura di essere giudicati. Questo può impedire loro di esplorare le proprie passioni e interessi;
  2. Paura del fallimento: la paura di sbagliare o di non essere all’altezza delle aspettative può paralizzare gli adolescenti. Tuttavia, è importante guidarli affinché comprendano che i fallimenti sono parte integrante del processo di apprendimento;
  3. Ansia: l’ansia è un problema sempre più diffuso tra gli adolescenti e può ostacolare la volontà di affrontare situazioni nuove e sconosciute.

5 consigli per uscire dalla Zona di Comfort

  1. Un passo alla volta: identifica piccoli obiettivi, realistici ma sfidanti che ti spingano a crescere e metterti in gioco;
  2. Rischia: esci dalla tua routine quotidiana e sperimenta qualcosa di nuovo;
  3. Viaggia: visitare nuovi luoghi aiuta ad aprire la mente, incontrare nuovi punti di vista, culture e stili di vita differenti;
  4. Accetta che ci saranno momenti in cui ti sentirai insicuro/a: non aver paura di fallire. Il fallimento è una parte naturale del processo di crescita, per questo ogni fallimento rappresenta una nuova opportunità di crescita;
  5. Chiedi feedback e supporto: sii aperto a critiche costruttive e cerca il supporto di amici, familiari e altre persone a te vicine, che possono darti la fiducia necessaria per affrontare nuove sfide.

Ricorda che espandere la tua zona di comfort richiede tempo e pazienza: non occorre fare cambiamenti drastici da un giorno all’altro! Inizia con piccoli passi e gradualmente spingiti sempre un po’ più oltre.

Per gli adolescenti, in particolare, questa sfida può essere particolarmente difficile, ma offre enormi opportunità di sviluppo. Con il giusto supporto e l’educazione sulla crescita personale, gli adolescenti possono superare le loro paure e iniziare a vivere una vita più piena e appagante riscoprendo la loro autenticità. Quindi… sfida te stesso e le persone intorno a te a uscire dalla loro zona di comfort e ad abbracciare il futuro con fiducia!

Picture of Rebeca Dal Piaz

Rebeca Dal Piaz

Cosa non fare con un figlio adolescente

Video Corso Gratuito

Cosa troverai in questo video corso?

Tutto completamente GRATIS!

Scopri gli errori assolutamente da NON fare con un adolescente

Compila il FORM per ricevere il video corso Gratuito via mail:

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi consigli utili per guidare al meglio i tuoi ragazzi!

Torna in alto