fbpx

Emozioni familiari: guida per un legame forte con gli adolescenti

Emozioni-adolescenti
Alessia Conti

Entrare nell’adolescenza con i nostri figli è come salire a bordo di una nave che solca un mare tempestoso di emozioni. Affrontiamo onde di cambiamento, ma allo stesso tempo questo viaggio può diventare un’opportunità di connessione profonda. In questa guida approfondiremo insieme l’importanza dell’intelligenza emotiva, tanto per i nostri adolescenti quanto per noi genitori. Come possiamo guidare loro attraverso le complesse acque delle emozioni e, contemporaneamente, imparare a comprendere meglio noi stessi?

Iniziamo questo viaggio e scopriamo insieme la prima tappa.

L’importanza di insegnare l’intelligenza emotiva agli adolescenti

L’adolescenza è un percorso intenso e delicato, una fase in cui le emozioni giocano un ruolo centrale nella formazione dell’identità e delle relazioni. Navigare attraverso queste emozioni richiede una bussola affidabile e una mappa chiara. Per questo è importante insegnare agli adolescenti l’intelligenza emotiva, preparandoli e fornendo loro gli strumenti per affrontare le sfide emotive che incontreranno lungo la strada.

Consapevolezza emotiva come punto di riferimento

L’adolescenza è un periodo in cui le emozioni possono essere travolgenti. La consapevolezza emotiva diventa allora il faro che guida i nostri adolescenti in questa fase di emozioni turbolente.

Un paio di pratiche per educarli alla consapevolezza emotiva sono:

  • riconoscimento emotivo: insegna ai ragazzi a riconoscere e accettare le loro emozioni senza giudizio e utilizza situazioni quotidiane per far emergere sentimenti specifici;
  • diario emotivo: suggerisci loro di tenere un diario delle emozioni, annotando come si sentono in diverse situazioni.

Accettazione senza giudizio: un porto sicuro per le emozioni

Ogni emozione deve trovare un approdo sicuro, soprattutto nell’adolescenza: ecco allora che creare una situazione di accettazione incondizionata diventa fondamentale.

Per fare ciò puoi sfruttare:

  • il dialogo aperto, promuovendo conversazioni aperte e senza giudizio sulla gamma completa delle emozioni: ascolta attivamente e valida i loro sentimenti senza cercare di risolvere immediatamente i problemi;
  • tempo di qualità, dedicando del tempo di qualità in cui le emozioni possono essere condivise liberamente, creando un ambiente di fiducia.

Gestione emotiva: dare ai giovani gli strumenti giusti

Navigare senza competenze per ciò che riguarda la gestione emotiva è come affrontare un viaggio senza la corretta attrezzatura. Diventa tutto ancora più difficile!

Per questo è molto importante che abbiano i metodi giusti per affrontare le emozioni. In particolare, è bene che gli adolescenti sappiano:

  • come rilassarsi, insegnando loro tecniche di rilassamento come la respirazione profonda o la meditazione per gestire lo stress;
  • affrontare i conflitti, praticando la risoluzione costruttiva dei conflitti, perché mostrando come esprimere emozioni in modo sano può portare a soluzioni migliori.

Lavorare su se stessi come genitori

La genitorialità è un viaggio bidirezionale: mentre guidiamo i nostri adolescenti attraverso le loro emozioni, dobbiamo anche osservare il nostro paesaggio emotivo. Come il nostro benessere emotivo impatta il legame familiare e come possiamo diventare più consapevoli? Scopriamolo insieme!

Consapevolezza personale

La consapevolezza di sé è il timone che guida la nostra nave emotiva. Per ottenere una maggiore consapevolezza e capire l’andamento del nostro percorso, un buon consiglio è quello di dedicare del tempo ad una riflessione personale. Sarà utile riflettere sulle nostre esperienze emotive passate e su come queste influenzano il modo in cui gestiamo le emozioni dei nostri figli. Volendo, possiamo anche sfruttare un diario personale per esplorare i nostri sentimenti.

Comunicazione empatica, una bussola per il dialogo aperto

La comunicazione è invece la bussola che orienta il nostro viaggio emotivo familiare. Per mantenere un dialogo aperto e comunicare in maniera efficace e assertiva, ci sono un paio di suggerimenti di cui tenere conto:

  • padroneggiare l’ascolto empatico, ovvero comprendiamo le emozioni dell’altro senza giudicare;
  • esprimere le emozioni, dunque dedichiamo una parte del nostro tempo alla creazione di uno spazio sicuro in cui possiamo esprimere apertamente come ci sentiamo.

Modello di comportamento

Cerchiamo quindi di entrare nell’ottica delle idee che siamo i capitani della nostra nave familiare e sta a noi dare l’esempio. Ma come mantenere il ruolo di capitano in maniera eccezionale? Proviamo così:

  • mostra un modello positivo: dimostriamo comportamenti emotivamente intelligenti nella vita quotidiana. I figli apprendono principalmente osservando, quindi mostriamo loro come gestire le emozioni;
  • sfruttare il coinvolgimento attivo: entriamo attivamente nelle attività dei nostri figli, creando momenti significativi e incoraggiando la condivisione di emozioni.

In questo viaggio attraverso le emozioni, scopriamo che lavorare su noi stessi è altrettanto importante quanto guidare i nostri adolescenti. Abbiamo esplorato la consapevolezza di sé, affrontato la sfida della comunicazione empatica e capito come il nostro comportamento influenzi il viaggio emotivo della famiglia intera. Riflettiamo allora su come questo approccio possa creare un legame più profondo, duraturo e significativo con i nostri adolescenti. Navigare nelle acque delle emozioni è un percorso continuo, e con impegno e comprensione reciproca, possiamo costruire legami familiari più forti e resilienti.

Alessia Conti

Alessia Conti

Cosa non fare con un figlio adolescente

Video Corso Gratuito

Cosa troverai in questo video corso?

Tutto completamente GRATIS!

Scopri gli errori assolutamente da NON fare con un adolescente

Compila il FORM per ricevere il video corso Gratuito via mail:

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi consigli utili per guidare al meglio i tuoi ragazzi!

Torna in alto
Torna su

3 Webinars gratuiti dedicato a genitori con figli dai 9 ai 18 anni

TI PIACEREBBE GUIDARE MEGLIO I TUOI FIGLI?

Tre serate online completamente gratuite per te, genitore, che hai bisogno di un “manuale di istruzioni” per guidare tuo figlio adolescente

SOS: Adolescenza in corso!