fbpx

Stimoli il talento di tuo figlio o lo freni?

Stimoli-il-talento-di-tuo-figlio-o-lo-freni-center-top-1140x350
Nan Coosemans

È un titolo forte lo so ma credo sia importante rifletterci un po’.

Sono ormai 4 anni che facciamo i Talent weekend con circa 30/40 ragazzi alla volta.

Durante questi weekend andiamo alla scoperta del loro talento, cerchiamo di capire cosa gli piace fare. Approfondiamo qual è la loro passione e cosa li stimola legato alla scuola.  La cosa più interessante è che, per la gran parte dei più piccoli, la risposta è: “Boh! Non lo so…” e, per la gran parte dei più grandi, la risposta è che stanno scegliendo una scuola o seguendo una scuola che dentro di loro non volevano fare.

Per quale motivo secondo te?

La risposta è che, spesso, sottoponiamo una scelta nostra ai figli, senza ascoltare quello che vogliono veramente  loro per se stessi. Sapete perchè mi sentite cosi sicura di questa affermazione?
Perché sono proprio i ragazzi che lo affermano e ce lo confidano.

“Non posso ballare perchè è una cosa da femmine! Mio padre dice che questo lavoro non porta soldi e facendo quest’altro…allora sì, sarò benestante!”

Giusto o sbagliato che sia, a lungo termine questa ‘forzatura’, porta a un risultato diverso.

Se tu decidi per i tuoi figli cosa fare, quale indirizzo scolastico scegliere o addirittura in quale scuola andare, nella maggior parte dei casi, succedono cose di questo tipo:

  • quando sono piccoli e, non vengono stimolati verso il loro vero talento, non sanno cosa vogliono fare nella vita proprio perchè hanno molta confusione in testa
  • se hanno scelto qualcosa che piace a te non vanno volentieri a scuola
  • i risultati che ottengono sono bassi
  • non trovano la loro vera passione
  • non sono motivati
  • vengono bocciati molto più frequentemente
  • si sentono maggiormente bloccati emozionalmente

E anche se finiscono la scuola, arrivati ai 35-45 anni, si rendono conto che non stanno facendo una professione che volevano fare ma quello che piaceva alla famiglia, quello che gli è stato imposto e, questo, rischia di avere importanti conseguenze per tutta la vita.

Come genitore hai delle aspettative nei confronti dei tuoi figli, come tutti i genitori…MA puoi facilitarti la vita se decidi di seguire tuo figlio alla scoperta del proprio futuro in modo diverso…

Cosa puoi fare?

  • Quando sono piccoli osservali bene. Cosa gli piace fare, cosa non gli piace. Con cosa vuole giocare, in cosa è bravo/a o quale passione immediata vedi…
  • Qualsiasi cosa sia…abbandona le tue paure, le tue ansie e il tuo modo di pensare su quello che “dovrebbe” essere giusto per maschi e cosa per le femmine. Sappi che da 1-8 anni si vive la fase d’immaginazione e creatività e non esistono differenze. Stai solo sopprimendo un loro lato femminile o maschile che l’essere umano ha la necessità di tenere in equilibrio nella vita.
  • Quando vedi una cosa che a loro piace molto ma a te no, aiutali comunque a svilupparlo, ad approfondirlo.
  • Prima di fermarsi dopo il primo tentativo di imparare, fagli provare di tutto. Per esempio, anche nel valutare qualche sport da scegliere fare varie prove.
  • Quando sono più grandi, portali con te a vedere le scuole che vorrebbero scegliere. Sono veramente molto diverse e fai decidere loro mettendo in conto che potranno cambiare anche idea durante il percorso
  • Se vogliono fare un certo tipo di liceo che non ti soddisfa o non ti piace, puoi provare a fargli vedere alternative ma NON impostare le tue preferenze per il loro indirizzo scolastico perché TU credi che sia meglio o con l’affermazione del maggiore guadagno. (Alla fine se decidono anche di fare l’università e poi smettono dopo un paio di anni, tu hai dovuto sostenere un impegno economico oneroso e devi investire ancora di più!)
  • Tieni il giudizio per te. Parla e ascolta e scoprite insieme gli interessi e le passioni, sono quelle che alla fine spostano il mondo..”

Vuoi stimolare il talent del tuo figlio? Portalo a un nostro Talent weekend, 3 giorni dove scoprirà il suo talento insieme a ragazzi della sua età e il team di Younite. Per informazioni clicca qui 

Il Nostro Best Seller!

Un libro che dà voce agli adolescenti e insegna ai genitori come stare vicino ai figli che crescono.

Nan Coosemans

Nan Coosemans

Fondatrice di Younite®, Family e Youth Coach, Autrice del libro “Quello che i ragazzi non dicono” ed. Sperling & Kupfer e mamma di 3 figli. Lavoro da oltre 20 anni nel mondo dello sviluppo personale. Ho fondato Younite® nel 2010 e Genitori in Azione nel 2016, la prima scuola online per genitori con adolescenti. Ho studiato vari anni in America, Olanda e Inghilterra integrando il lavoro sviluppato con con NLP, TLT, VT® e Family Therapist. Insieme alla squadra di Younite® ho lavorato con migliaia di ragazzi e famiglie in Olanda & Italia. Sono co-fondatrice dell'Accademia YADA, la prima scuola di formazione per diventare Family o Youth Coach in Italia
SI PARTE!

Cosa non fare con un figlio adolescente

Video Corso Gratuito

Cosa troverai in questo video corso?

Tutto completamente GRATIS!

Scopri gli errori assolutamente da NON fare con un adolescente

Compila il FORM per ricevere il video corso Gratuito via mail:

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi consigli utili per guidare al meglio i tuoi ragazzi!

Torna su

Vuoi essere sicura/o che il tuo approccio con tuo figlio adolescente vada bene?

Scopri gli errori assolutamente da NON fare con un adolescente

Siamo pionieri in Italia nel guidare i genitori di ragazzi dai 9 ai 18 anni a migliorare il rapporto con i propri figli

Non aspettare il prossimo litigio, agisici ora solo per poco il corso sarà GRATUITO!