fbpx

Il Masochismo Adolescenziale: consigli per la prevenzione e il controllo

Masochismo-adolescenti
Nan Coosemans

Masochismo adolescenziale: comprendere il fenomeno

Pensa ad una condizione psicologica che trova piacere nel dolore o nella sofferenza, fisica o emotiva.

Questo è il masochismo, un fenomeno che durante l’adolescenza può manifestarsi in forme sconcertanti: autolesionismo, abuso di sostanze, comportamenti sessuali rischiosi e molto altro. 

Come genitore, il tuo ruolo è cruciale: devi essere in grado di riconoscere e identificare questi segnali di allarme per intervenire tempestivamente e prevenire ulteriori danni. 

Ma come fare? Come puoi aiutare tuo figlio quando queste questioni emergono? Continua a leggere per scoprire come aiutarlo!

I segnali di allarme del masochismo nei giovani

Cambiamenti improvvisi di umore o comportamento, isolamento sociale, scarsa autostima, autolesionismo: si tratta di possibili segnali di comportamenti masochistici che non sono sempre facili da riconoscere, quindi è fondamentale che tu sia molto attento. In caso di sospetto, ricorda che i nostri coach professionisti sono a tua disposizione per offrirti supporto e consulenza.

Creare un ambiente di supporto: il ruolo dei genitori

Il tuo ruolo come genitore è fondamentale nella prevenzione e gestione del masochismo tra gli adolescenti. Creando un ambiente familiare positivo e di supporto, farai sentire i tuoi figli al sicuro nel condividere problemi e preoccupazioni. Anche incentivarli verso attività sane e positive, come lo sport, l’arte e la musica, può aiutare a costruire un solido fondamento per il loro benessere mentale.

Masochismo nei giovani: un argomento delicato

Il masochismo è un argomento complesso e delicato: è fondamentale educare i tuoi figli su ciò che costituisce un comportamento sano e consensuale, sottolineando che non è necessariamente un segno di patologia o disturbo mentale, purché sia praticato in modo consenziente e sicuro.

Fattori che possono scatenare comportamenti autodistruttivi

I comportamenti autodistruttivi possono derivare da vari fattori, tra cui problemi di salute mentale, esperienze traumatiche, mancanza di supporto sociale,  risorse finanziarie limitate o mancanza di uno scopo nella vita. Identificare questi fattori può aiutarti a comprendere e affrontare il comportamento autodistruttivo e masochista nel tuo adolescente.

Disturbo masochistico di personalità: come riconoscerlo

Il disturbo masochistico di personalità è caratterizzato da comportamenti autolesionistici e sottomessi che possono interferire con la vita quotidiana dell’individuo: è importante che i genitori comprendano la differenza tra questo disturbo e il masochismo sessuale per fornire il supporto appropriato.

La differenza tra masochismo e sadomasochismo

Il masochismo riguarda il piacere nel sentirsi feriti o umiliati, mentre il sadomasochismo coinvolge due persone che si infliggono dolore a vicenda. Questa distinzione è cruciale per capire meglio il comportamento del proprio figlio.

Strategie efficaci per aiutare i figli a superare il masochismo

Nella difficile fase della vita che è l’adolescenza, in cui le emozioni sono intense e gli equilibri sono delicati, un problema come il masochismo può mettere a dura prova sia l’adolescente che la sua famiglia. Ci sono però strategie che possono essere adottate e strumenti che possono essere utilizzati per aiutare a superare questo ostacolo, guidando il giovane verso un percorso di guarigione e di autentico benessere.

Iniziamo con il primo punto: la comunicazione efficace. È bene instaurare un canale di dialogo aperto e sincero con il tuo adolescente, perché spesso questi giovani si sentono incompresi e soli nei loro problemi. Parla con loro, ascolta ciò che hanno da dire, dimostra interesse sincero per le loro esperienze. Non si tratta solo di dire le parole giuste al momento giusto, ma anche di ascoltare e comprendere, di validare le loro emozioni, di dimostrare che la loro voce conta.

Poi c’è la creazione di un ambiente sicuro e di supporto: non può esserci comunicazione efficace se l’ambiente in cui si svolge non è percepito come sicuro dal ragazzo. La casa dovrebbe essere un rifugio, un luogo in cui ci si sente accettati, compresi e amati. Un ambiente di supporto dovrebbe essere un ambiente privo di giudizio, dove il tuo adolescente si sente libero di esprimere i propri sentimenti e i propri pensieri senza paura di ripercussioni.

Il terzo elemento da considerare è l’individuazione delle fonti di stress: l’adolescenza è un periodo di cambiamenti rapidi, sia fisici che mentali, e può essere una fonte di stress considerevole. Identificare le cause dello stress può aiutare a trovare strategie per gestirlo e ridurlo: che si tratti di pressioni scolastiche, di problemi di amicizia, di insicurezze personali, l’importante è affrontare ogni singolo problema e lavorare per trovare soluzioni.

Infine, ma non meno importante, c’è l’assistenza professionale. Nonostante il tuo amore e il tuo impegno, ci potrebbero essere situazioni in cui l’aiuto di un professionista è indispensabile. I nostri coach family, ad esempio, sono formati appositamente per gestire queste situazioni, per offrire supporto e strategie adeguate, sia all’adolescente sia alla sua famiglia.

Comunicazione efficace, ambiente sicuro e di supporto, individuazione delle fonti di stress, assistenza professionale: queste non sono semplicemente parole, ma sono i cardini di un approccio costruttivo e risolutivo al masochismo nell’adolescenza. Sono gli strumenti che, come genitore, puoi utilizzare per aiutare il tuo adolescente a superare i suoi problemi e a intraprendere un percorso verso la guarigione.

Prevenire il masochismo nei figli adolescenti: strumenti e risorse per i genitori

Promuovere l’autostima e la fiducia in sé stessi, insegnare abilità di coping e risoluzione dei problemi, evitare il maltrattamento emotivo o fisico e monitorare l’uso di droghe e alcol sono strategie cruciali per prevenire il masochismo nei figli adolescenti.

Il viaggio verso una genitorialità efficace può essere difficile, ma con le giuste risorse e il supporto adeguato, il tuo adolescente può superare questo problema e vivere una vita felice e soddisfacente. 

Scopri di più sul nostro coaching per genitori o sul nostro corso per adolescenti

Nan Coosemans

Nan Coosemans

Fondatrice di Younite®, Family e Youth Coach, Autrice del libro “Quello che i ragazzi non dicono” ed. Sperling & Kupfer e mamma di 3 figli. Lavoro da oltre 20 anni nel mondo dello sviluppo personale. Ho fondato Younite® nel 2010 e Genitori in Azione nel 2016, la prima scuola online per genitori con adolescenti. Ho studiato vari anni in America, Olanda e Inghilterra integrando il lavoro sviluppato con con NLP, TLT, VT® e Family Therapist. Insieme alla squadra di Younite® ho lavorato con migliaia di ragazzi e famiglie in Olanda & Italia. Sono co-fondatrice dell'Accademia YADA, la prima scuola di formazione per diventare Family o Youth Coach in Italia

Cosa non fare con un figlio adolescente

Video Corso Gratuito

Cosa troverai in questo video corso?

Tutto completamente GRATIS!

Scopri gli errori assolutamente da NON fare con un adolescente

Compila il FORM per ricevere il video corso Gratuito via mail:

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi consigli utili per guidare al meglio i tuoi ragazzi!

Torna in alto
Torna su

Prossima data 18 Aprile ore 20.30