fbpx

Conosci la generazione di tuo figlio? Ecco tutto ciò che devi sapere sulla generazione Z e Alpha

generazione Z e Alpha
Nan Coosemans

I nati tra il 1997 e il 2010 sono i ragazzi che formano la Generazione Z, tutti i nati dal 2010 in poi invece, fanno parte della generazione Alpha.

Dal nostro punto di vista quindi, la Generazione Z sono coloro che ora nel 2021, si trovano nel pieno della loro adolescenza, mentre la Generazione Alpha sono i cosiddetti pre-adolescenti, coloro che stanno appena entrando in questa fase evolutiva della loro vita.

Se sei il genitore di un Z o di un Alpha continua a leggere fino in fondo perché ora scoprirai qualcosa in più sui tuoi figli, che potrà esserti utile per capirli e comprenderli meglio costruendo con loro un rapporto più solido.

Iniziamo dal conoscere la generazione Z, i cosiddetti nativi digitali.

Sono loro la prima generazione ad essere nata nell’era della digitalizzazione, sono nati che già esisteva internet e si utilizzavano diversi dispositivi elettronici in ogni casa

Questa circostanza è quella che maggiormente genera il divario con le due precedenti generazioni: quella degli X e quella dei Millennial.

I digitarians, così sono stati chiamati da alcuni giornalisti, sono anche nati nell’epoca dei social che ne hanno influenzato, e non poco, i loro processi di socializzazione e di connessione con gli altri e con il mondo esterno.

La generazione Z è una generazione, inclusiva, cosa vuol dire?

Secondo alcune statistiche, infatti, la generazione Z ha molte più amicizie di diversa etnia, rispetto a quella dei Millennial, è la prima generazione ad essere nata con i matrimoni gay ed è per questo più aperta mentalmente (open mind) rispetto alle altre. Inoltre è una generazione che sta portando alla ribalta l’accettazione delle differenze fisiche: non più photoshop, ma corpi veri e in pose naturali (non è fantastico?).

Una ricerca americana ha inoltre dimostrato che la generazione Z è meno avvezza a bere alcool rispetto alla generazione dei Millennial ed è stata quindi definita più responsabile (tiriamo un bel sospiro di sollievo ehehhe)

La generazione Z è la prima che NON crede al sogno americano! Non vuole fare la fine dei genitori e dei fratelli più grandi che hanno lavorato tanto per poi affrontare le dure conseguenze della recessione americana. Questa generazione segue le sue passioni, non è disposta a sacrificarsi 10 o 12 ore al giorno per un alto stipendio. I soldi non sono l’unico obiettivo, fare ciò che gli piace è il vero obiettivo e i soldi sono la conseguenza.

Una delle cose che genera maggiore attrito tra i Z e gli X (i loro genitori) è inerente ai pro e contro dell’utilizzo della tecnologia. La tecnologia offre importantissime opportunità di apprendimento e conoscenza ma allo stesso tempo limita la loro capacità di affrontare la loro vita sociale e le conseguenze emotive che comporta.

Se da una parte quest’ultima affermazione è vera, dall’altra bisogna anche tener conto che non è internet in sé o i social a generare il problema ma quanto l’uso che se ne fa!

Così come i ragazzi potrebbero tendere ad esagerare nell’utilizzo dei dispositivi, noi genitori potremmo tendere ad esagerare nel giudizio negativo che gli diamo. In giro non si fa che ripetere: “questi ragazzi sempre col cellulare in mano sempre attaccati ad uno schermo, solo questo sanno fare!”.

Un’affermazione del genere non solo offende i ragazzi che si sentono sminuiti a semplici automi senza cervello ma contribuisce anche a “danneggiare” la comunicazione e comprensione genitore-figlio!

I ragazzi Z sono, in generale attaccati al telefono, perché sono nati nell’era digitale e NON NE HANNO COLPA! Ma sono anche i nuovi imprenditori, coloro che stanno costruendo un nuovo futuro, e inventando nuovi lavori che prima nessuno avrebbe immaginato di poter fare! La generazione Z sono coloro che a 10 anni già guardano i film in lingua originale … menti eccellenti, responsabile, ricche di idee che realizzeranno grandi cose nel futuro.

Noi genitori dobbiamo tenere in conto tutto ciò e rispettare i nostri figli, dandogli il valore che meritano. Una volta ricordo che una ragazzina di 12 anni disse ai suoi compagni in classe “mia madre dice che Chiara Ferragni è una nullafacente e che non bisogna diventare così”  ecco io questo lo trovo “retrogrado”.

Chiara Ferragni è un’imprenditrice da milioni di €, una ragazza che si è data molto da fare ed è riuscita a creare una rivoluzione!

Se vuoi davvero che tuo figlio sfrutti al massimo le possibilità della SUA epoca, allora non sminuire il mondo in cui è nato, ma anzi invoglialo a fare lavoretti online come freelance oppure a seguire un corso per costruire app di videogiochi o meglio ancora per disegnare un sito web.  Vedrai che in questo modo lo guiderà a prendere il meglio della sua era e guadagnerai anche molti punti davanti ai suoi occhi.

Se tuo figlio è nato dal 2010 in poi, allora il discorso cambia e la generazione prende un altro nome: Alpha

La generazione Alpha è nota, e resterà nota nella storia, per essere stata la prima generazione ad aver appreso a scrivere su una tastiera di un telefono o di un I pad piuttosto che con la matita ehehhe.

Eh si, i nostri Alpha sono Flash con i dispositivi elettronici!

Sanno perfettamente già da piccolissimi come passare al prossimo video, saltare una pubblicità, parlare con il comando vocale e mandare via le fastidiose notifiche che ingombrano lo schermo. I piccoli geni sanno, fin da piccoli, anche comunicare con le intelligenze artificiali Alexa, Google e Siri e a chiedergli esattamente ciò che desiderano vedere o ascoltare!

Netflix e Youtube sono i loro canali di informazione preferiti e quelli che conoscono meglio! Grazie al loro contatto con il mondo così precoce, gli Alpha sono velocissimi nel pensare, nel rispondere, nell’imparare a parlare e a leggere! Piccole “schegge” crescono!

Gli Alpha non sono stati allevati con carne e latte dei soliti brand, ma sono stati svezzati con frutta biologica, merende biologiche, ricette vegane, molti meno ingredienti di origine animale e molta più attenzione all’assunzione di zuccheri “nascosti” all’interno dei cibi “falsi salutari” che ormai non funzionano più.

Se sei il genitore di un Alpha, adesso hai tra i 30 e i 45 anni e sei una persona informatissima su tutte le nuove tendenze, sai cosa vuol dire mangiare vegano o vegetariano, hai viaggiato molto e dovresti conoscere almeno 2 lingue. Tutto questo vuol dire che i tuoi piccoli Alpha, crescono in famiglie che già hanno una mentalità molto più aperta rispetto alla X.

Gli Alpha, sono di solito, figli unici e questo perché la generazione dei Millennial è quella che ha raggiunto più tardi degli altri alcuni importanti traguardi come “avere un contratto lavorativo remunerativo, una casa di proprietà ecc ecc, in poche parole una certa stabilità emotiva, psicologica e finanziaria.

Questa circostanza però non ha solo lati negativi ma ha anche molti lati positivi, uno di questi ad esempio è che i ragazzi Alpha sono curati al massimo dai propri genitori che sono completamente innamorati di loro! Questo farà in modo che ogni Alpha godrà di una maggiore autostima e fiducia in se stesso.

Si stima, inoltre che gli Alpha non abuseranno della tecnologia ma che sapranno regolarsi molto meglio rispetto alla generazione Z. Questo anche grazie al fatto che i loro genitori ben conosceranno gli effetti dell’utilizzo esagerato della tecnologia e potranno, quindi, fare in modo che non si abbattano sui loro figli.

Se sei un genitore di un ragazzo o ragazza della generazione Alpha, allora il mio consiglio è continua a fargli coltivare il contatto con la realtà, spronalo a conoscere ogni cosa anche nella realtà oltre che virtualmente. Visto che tu stesso hai subito i danni della tecnologia, impegnati a rispettare il digital detox a casa, a dormire con il telefono lontano dalla testa, a smettere di chattare 1 ora prima di dormire. Solo così potrai fare in modo che la generazione Alpha, che si distingue per l’utilizzo precocissimo del telefono, non diventi (per davvero) una generazione connessa con il mondo ma solo in attraverso il web!

Caro X o Millennial, spero di averti dato un quadro completo e interessante sulla generazione dei tuoi figli (e anche un po’ sulla tua). Le differenze generazionali incidono moltissimo sul rapporto genitore-figlio, soprattutto durante l’età adolescenziale in cui vengono fuori gli ideali, la testa, i pensieri.

Se non si vuole restare a bocca aperta, allibiti o addirittura scandalizzati davanti al proprio figlio che esprimere sue idee, facendo la figura dei “vecchi” allora sarà meglio informarsi e cercare di contestualizzare i discorsi dei nostri figli all’interno della cornice più ampia della loro generazione!

Non sai da dove iniziare per costruire un buon rapporto con tuo figlio o tua figlia adolescenti? Ho preparato un corpo per te in cui ti accompagno passo dopo passo nella riuscita di questo obiettivo! Clicca qui per avere tutte le informazioni!

Forse ti trovi in difficoltà nel guidare tuo figlio adolescente ad un utilizzo sano della tecnologia? Anche per questo ho creato un video corso per te! Clicca qui per sapere tutto!

Con affetto

Nan Coosemans

Family coach, youth coach e fondatrice di Younite

Nan Coosemans

Nan Coosemans

Fondatrice di Younite®, Family e Youth Coach, Autrice del libro “Quello che i ragazzi non dicono” ed. Sperling & Kupfer e mamma di 3 figli. Lavoro da oltre 20 anni nel mondo dello sviluppo personale. Ho fondato Younite® nel 2010 e Genitori in Azione nel 2016, la prima scuola online per genitori con adolescenti. Ho studiato vari anni in America, Olanda e Inghilterra integrando il lavoro sviluppato con con NLP, TLT, VT® e Family Therapist. Insieme alla squadra di Younite® ho lavorato con migliaia di ragazzi e famiglie in Olanda & Italia. Sono co-fondatrice dell'Accademia YADA, la prima scuola di formazione per diventare Family o Youth Coach in Italia
SI PARTE!

Cosa non fare con un figlio adolescente

Video Corso Gratuito

Cosa troverai in questo video corso?

Tutto completamente GRATIS!

Scopri gli errori assolutamente da NON fare con un adolescente

Compila il FORM per ricevere il video corso Gratuito via mail:

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi consigli utili per guidare al meglio i tuoi ragazzi!

Torna su

Vuoi essere sicura/o che il tuo approccio con tuo figlio adolescente vada bene?

Scopri gli errori assolutamente da NON fare con un adolescente

Siamo pionieri in Italia nel guidare i genitori di ragazzi dai 9 ai 18 anni a migliorare il rapporto con i propri figli

Non aspettare il prossimo litigio, agisici ora solo per poco il corso sarà GRATUITO!

Vuoi essere sicura/o che il tuo approccio con tuo figlio adolescente vada bene?

Scopri gli errori assolutamente da NON fare con un adolescente

Siamo pionieri in Italia nel guidare i genitori di ragazzi dai 9 ai 18 anni a migliorare il rapporto con i propri figli

Non aspettare il prossimo litigio, agisici ora solo per poco il corso sarà GRATUITO!

X